Visita il nostro archivio

Il Muay Lert Rit è un’arte marziale per le donne?

Negli ultimi anni il Muay Lert Rit è passato dall’oblio totale all’essere una delle arti di combattimento in più rapida crescita. Basato su antiche strategie militari e tecniche di combattimento ravvicinato siamesi, il Lert Rit è ora classificato tra le “arti marziali più mortali” del mondo da molti blogger e praticanti di arti marziali. La versione aggiornata dell’antica arte combattiva che viene oggi praticata in tutte le filiali dell’IMBA nel mondo sta suscitando l’interesse dei fan dell’autodifesa per la sua innegabile efficienza. Tuttavia, mentre sembra essere il sistema preferito dai maschi, lo stesso non si può ancora dire per le donne praticanti. In effetti, la percentuale di donne coinvolte nel Lert Rit è ancora bassa, rispetto al numero dei maschi. La mia opinione è che il Muay Lert Rit sia un’arte marziale che si adatta perfettamente alle esigenze di autodifesa delle praticanti per motivi tecnici e strutturali. Sono stato aiutato a focalizzare i seguenti punti essenziali da una delle migliori insegnanti dell’IMBA, Arjarn Marika Vallone: comprendere il punto di vista femminile è molto difficile per un uomo, quindi sono un fermo fautore della condivisione di opinioni e pensieri con le donne praticanti e non. Questo tipo di scambio di idee ha un valore enorme per aprire la mente di un insegnante di Muay Boran / Lert Rit maschio permettendogli di crescere e diventare così un praticante e un insegnante migliore. Dopotutto, di fronte a un avversario più grande e più forte, un combattente maschio è esattamente nelle stesse condizioni di inferiorità fisica che una donna affronta continuamente. Imparare a vedere il combattimento dalla prospettiva di una donna renderà un praticante maschio più obiettivo e le sue tecniche di combattimento più efficaci. Vediamo i 4 motivi principali per cui il Lert Rit è un’arte marziale perfetta per le donne.

Punto 1: Il Muay Lert Rit si basa su movimenti istintivi, non su tecniche artificiali. La maggior parte delle tecniche offensive e difensive dell’IMBA Muay Lert Rit sono classificate in base al tipo di movimento energetico da cui derivano: ogni gesto del corpo può essere “perfezionato” per esprimere la tua energia psicofisica con la massima efficacia rendendola utilizzabile per le situazioni di combattimento. Da uno studio approfondito dei gesti più istintivi (Gross Motor Skills), che sono facilmente implementabili anche se si è esposti a stress intenso e alla conseguente scarica di adrenalina, è stato dimostrato che tali azioni derivano da un numero limitato di impieghi dell’energia. Attraverso un attento processo di selezione e razionalizzazione, tali movimenti sono stati naturalmente trasformati in gesti volti ad esprimere attacchi esplosivi o difese. Il risultato di questa analisi ha dato origine a otto Principi Energetici di base, che a loro volta, combinati in modo fluido, producono un numero quasi infinito di azioni di combattimento. Ricordare la tecnica giusta per la giusta situazione non è possibile: tuttavia, quando il corpo ha assimilato come usare istintivamente il corretto schema energetico per contrastare una determinata minaccia, esso reagirà senza pensieri coscienti, rendendo la difesa aggressiva, rapida ed efficiente. (immagine 1)

pung hok lert rit Le cronache del Lert Rit (capitolo 2).

Punto 2: Il Muay Lert Rit non si basa sulla forza muscolare ma fa affidamento sulla “energia da battaglia”. Secondo la tradizione siamese, il tipo speciale di energia che entra in gioco nel combattimento senza regole è chiamato Phalang Yuth (energia da battaglia). Visto il suo grande potere, le chiavi del suo sviluppo sono state considerate per secoli come un segreto da tenere nascosto. Rispetto al Gam Lang o energia muscolare, il Phalang Yuth è molto più difficile da definire e difficile da sviluppare. Tuttavia, allenare i muscoli senza preoccuparsi del Phalang Yuth non è una scelta saggia. Per questi motivi, uno dei compiti fondamentali di un buon istruttore di IMBA Lert Rit è quello di addestrare i propri allievi a comprendere gli otto Principi Energetici dell’Arte e praticarli quotidianamente. Attraverso una serie di semplici esercizi eseguiti regolarmente con o senza sovraccarichi o che impiegano altrimenti attrezzi specifici (sbarre di ferro, mazze pesanti, anelli di legno e simili), l ‘”energia da battaglia” di un praticante di Lert Rit può essere aumentata drasticamente. Il più delle volte le donne vengono attaccate da uomini che sono ovviamente più forti di loro. Il Phalang Yuth può essere l ‘”equalizzatore” che rende gli attacchi del difensore capaci di ferire un aggressore che è superiore in termini di massa e forza fisica. (immagine 2)

2.lert rit fem Le cronache del Lert Rit (capitolo 2).

Punto 3: tutti gli studenti di Muay Lert Rit imparano dalla prima lezione ad indirizzare i loro colpi esclusivamente ai punti vitali degli avversari. Lo studio dei punti sensibili o vitali è della massima importanza per l’efficacia degli attacchi eseguiti contro un avversario. Qualsiasi colpo (eseguito con un’arma naturale adeguatamente condizionata) che raggiunge un punto vitale produce un effetto enormemente maggiore di uno equivalente che viene scagliato contro un’area del corpo meno sensibile. Conoscere la posizione di questi punti è anche molto importante al fine di essere in grado di neutralizzare correttamente gli attacchi effettuati contro uno di essi. Il Muay Lert Rit è uno stile di combattimento basato sul colpire dalla corta distanza come strategia di combattimento primaria: ogni colpo ravvicinato deve essere mirato a un punto debole specifico per massimizzare il suo effetto. Attraverso la conoscenza dell’anatomia e della fisiologia, un buon combattente può meglio rendere un avversario inoffensivo interferendo con uno dei seguenti sistemi corporei:
- Sistema nervoso
- Sistema respiratorio
- Sistema osseo
- Sistema muscolare
- Sistema cutaneo
È anche vero che la semplice conoscenza teorica di un gran numero di punti vitali che sono molto difficili da raggiungere nel caos di un vero confronto è praticamente inutile: questo è particolarmente vero se l’avversario è vestito con abiti pesanti e imbottiti (ad esempio per condizioni climatiche particolarmente severe). L’approccio estremamente pratico dell’IMBA Lert Rit è quello di identificare un numero molto limitato di obiettivi facilmente raggiungibili che garantiscono il successo delle azioni offensive e quindi di allenarsi continuamente per raggiungere tali punti con qualsiasi tipo di tecnica e arma naturale utilizzata. Una donna fisicamente più debole può effettivamente ferire o mutilare un aggressore più forte concentrando i suoi attacchi, potenziati con energia da battaglia, sui principali punti deboli dell’attaccante: quando la furia di una praticante di Lert Rit viene scatenata, può produrre gravi danni all’ attaccante maschio troppo fiducioso e imprudente. (immagine 3)

3. lert rit fem Le cronache del Lert Rit (capitolo 2).

Punto 4: la pratica del Muay Lert Rit crea fiducia in se stessi.
Nelle parole di Anni Paavilainen: “Praticare la Muay Boran (e il Lert Rit) mi ha dato molta fiducia in me stessa e sicurezza nelle mie capacità che si applica anche al di fuori della palestra nella vita di tutti i giorni. Ho superato i miei limiti così tante volte come non sapevo sarebbe stato possibile in soli due anni. Tutto ciò ha aumentato la mia fiducia non solo nella pratica dello sport ma anche in molte aree diverse. Mi sembra di aver impiegato lo spirito dell’arte in molte cose che faccio quotidianamente dalle relazioni agli studi, al lavoro, ecc. Forse questo è l’inizio del raggiungimento dell’equilibrio mistico che le arti marziali sembrano creare nei loro praticanti. “(immagine 4)

4. lert rit fem Le cronache del Lert Rit (capitolo 2).

Informazioni su Arjarn Marika Vallone:
- Pratica la Muay Thai con Arjarn De Cesaris dal 2000.
- Ex combattente di Muay Thai e Muay Kard Chiek. Medaglia d’argento ai campionati mondiali WMF a Bangkok nel 2007 e ai campionati europei WMF a Praga nel 2004. Campionessa italiana di Muay Kard Chiek a Roma nel 2008. Medaglia d’oro nel Campionato Internazionale di Forme di Muay Boran ad Ayutthaya nel 2008
- Maestra 14th Khan di Muay Boran IMBA dal 2016
- Istruttore qualificato (3° livello) di IMBA Lert Rit
- Istruttore di Combat Muay Boran
- Autore del libro: “Mitologia e tecnica della Muay Boran” (2015)
- Arjarn Marika insegna a Roma e ha tenuto diversi seminari di Muay Boran IMBA e Muay Lert Rit in Europa (Italia, Grecia, Finlandia) e America Latina (Messico).

Letture consigliate:
IMBA Warrior Ladies di Maritza Gamboa membro Warrior Ladies (IMBA Colombia)
Come sono scomparsi i miei pregiudizi contro le arti marziali di Anni Paavilainen membro Warrior Ladies (IMBA Finland)
IMBA Warrior LadiesPagina Facebook di
Muay Lert Rit – Arte guerriera siamese. La guida ufficiale