Visita il nostro archivio

Il senso profondo della Forma Combat Muay Boran

“Una Forma è un libro che si legge con il corpo”

Kenwa Mabuni (1889-1952)

La parola thailandese rai ram, ร่ายรำ , significa ballare. Nelle arti marziali siamesi armate o disarmate questa stessa parola ha un significato più ampio: in realtà, si riferisce a una sequenza di movimenti offensivi e difensivi preordinati che un artista marziale esegue da solo o con un partner. Questa pratica è di fondamentale importanza per un praticante che vuole raggiungere il cuore dell’arte marziale di sua scelta. L’essenza dei sistemi di combattimento orientali è spesso incorporata in sequenze prestabilite: tuttavia, le informazioni vitali che il creatore di una sequenza include nel suo lavoro, sono sempre in codice e se non se ne possiede la chiave, i segreti di una forma rimarranno celati per l’artista marziale medio. Al fine di comprendere meglio il concetto di sequenza di combattimento prestabilita, il primo elemento da chiarire è il motivo per cui le forme vengono create da esperti maestri di arti marziali. Secondo il Maestro thailandese Chaisawat Tienviboon, la danza marziale esiste nelle arti di combattimento di ogni nazione: la ragione principale di ciò è la necessità di preservare strategie, tattiche e tecniche di combattimento per le future generazioni di praticanti. Ogni Maestro considera i principi di combattimento che ha appreso e testato qualcosa di molto prezioso, degno di essere preservato e tenuto segreto fino a quando non incontra gli allievi giusti che potrebbero ereditare la sua arte. Per questo motivo, le varie tecniche offensive e difensive sono organizzate in modo coerente in una serie di movimenti che possono essere ripetuti più e più volte. Tutti i praticanti possono sperimentare da soli sviluppando così le giuste meccaniche del corpo collegate al loro sistema di combattimento. Tuttavia, solo il maestro che ha creato la sequenza sarà in possesso della chiave per comprendere appieno i principi combattivi nascosti nella sua forma: le varie applicazioni di ciascuna posizione della danza marziale, senza le sue spiegazioni, non avranno alcun significato combattivo e la Rai Ram sarà soltanto questo, una bellissima danza. Alcuni studenti semplicemente non avranno pazienza e, senza comprendere l’alto valore dell’allenamento delle forme, scarteranno questa pratica come inutile per il combattimento. Questo è un grosso errore poiché una pratica quotidiana di sequenze di combattimento porta a un miglioramento tangibile degli attributi tecnici e fisici di un artista marziale.

La pratica delle forme a solo e l’allenamento delle applicazioni di combattimento con un partner sono due facce della stessa medaglia. L’allenamento in solitario (immagine 1) costruisce la corretta meccanica del corpo necessaria per eseguire ogni passo, parata, schivata, attacco singolo o combinazione con velocità, grazia, forza, equilibrio, coordinazione.

1.combat form Il senso profondo della Forma Combat Muay Boran

L’allenamento col partner (immagine 2) è vitale per sviluppare il senso della distanza dall’avversario e una buona scelta di tempo, entrambi attributi cruciali per applicare le tecniche incluse nella forma.

2.combat form Il senso profondo della Forma Combat Muay Boran

Lo sparring partner può anche indossare guanti e altri dispositivi di protezione (immagine 3) per consentire all’esecutore di esprimere tutta la sua potenza sul bersaglio: l’addestramento all’impatto è il modo migliore per rendere più potenti tutte le tecniche di attacco incluse in una data sequenza.

3.combat form Il senso profondo della Forma Combat Muay Boran

La forma Combat Muay Boran.
La sequenza è composta da 81 movimenti, ognuno con più di un singolo “significato marziale”. Le tecniche di combattimento (posture) incluse in questo set appartengono allo stile Chern Muay: in effetti, sottolineano l’uso aggressivo delle nove armi del corpo (Nawarthawoot) per colpire con pugni, calci, ginocchiate, gomitate, testate, e inoltre per proiettare, schiacciare, afferrare, spezzare. Inoltre, i fondamentali di tutti i sistemi difensivi tradizionali sono inclusi nella forma. Molti dei principi di combattimento inseriti in questa forma provengono dai tre principali stili regionali di Muay: Korat, Lopburi, Chaiya. Le tecniche allenate ed enfatizzate da ogni stile riflettono l’essenza di quello stile: il sistema marziale Combat Muay Boran si basa su applicazioni realistiche, pratiche, potenti delle antiche strategie di combattimento siamese.

Alcune delle caratteristiche tecniche della sequenza Combat Muay Boran sono le seguenti.

Combinazioni di colpi. Sono incluse diverse combinazioni di attacchi eseguiti con la stessa arma o con diverse armi del corpo. Il concetto di combinazioni di colpi è fondamentale nel Combat Muay Boran: in effetti, il modo migliore per raggiungere con successo i punti deboli di un avversario è tramite combinazioni di colpi (Phasom Muay). Il modo in cui i colpi vengono combinati fa la differenza tra un combattente esperto e un principiante: i migliori combattenti portano i colpi in serie, gli attacchi sono collegati in modo naturale, fluiscono uniformemente uno dopo l’altro. Questa forma insegna al praticante a “pensare in combinazioni” invece di prendere l’abitudine di lanciare un colpo e poi fermarsi per vedere cosa succede.

Difesa contro attacchi multipli. Anche la capacità di bloccare e contrattaccare gli attacchi multipli è considerata vitale per sviluppare realistici istinti combattivi. Il primo attacco può essere l’inizio di una serie di due o più colpi. Essere formattati per occuparsi solo del primo colpo può portare a pericolose abitudini in combattimento. Lungi dall’essere una sequenza stilizzata di gesti senza senso, questa forma prepara coloro che la allenano seriamente alla dura realtà del combattimento, creando solidi riflessi da combattimento.

Tecniche di lotta. La Muay Thai è l’arte di attaccare e difendersi con l’uso di nove armi naturali (mani, gambe, ginocchia, gomiti e testa). Tuttavia, una parte dell’antica arte della lotta thailandese (Muay Pram) è sempre stata inclusa nell’arsenale dei pugili thailandesi. L’antica Muay (Muay Boran) era ricca di tecniche per afferrare, proiettare e lussare le articolazioni: la forma Combat Muay Boran include alcune di queste tecniche potenti (immagine 4). Grazie all’allenamento di questa sequenza verranno formati combattenti con abilità diversificate, a metà strada tra colpitori puri e lottatori puri.

4.combat form Il senso profondo della Forma Combat Muay Boran

Come allenare la forma Combat Muay Boran.

Passaggio 1: memorizzare la sequenza corretta. In questa fase del processo di apprendimento sono necessarie centinaia di esecuzioni lente dell’intera forma. L’obiettivo è eseguire l’intero set senza sforzo cosciente, cioè senza fermarsi per pensare: quale è il prossimo passaggio? Questa fase può richiedere alcuni mesi o un anno, in base al livello di competenza del praticante.
Passaggio 2: dividere la sequenza in blocchi di tecniche e lavorare ciascun blocco separatamente. Per possedere davvero la forma, ogni praticante di Combat Muay Boran deve passare attraverso questa fase. La scomposizione può essere facilmente eseguita perché questa forma è concepita per essere divisa, se necessario, senza perdere la sua logica di combattimento. Quindi, le parti più brevi della sequenza devono essere sezionate, analizzate e apprese fino a diventare una seconda natura. Questa è la parte più importante del processo di apprendimento che dovrebbe essere intrapreso con l’attenta supervisione di un insegnante esperto di Combat Muay Boran.
Passaggio 3: lavorare sulle applicazioni marziali di ciascuna postura, con uno sparring partner e con un pad-man (allenatore). Scelta di tempo, senso della distanza, sensibilità tattile e una migliore comprensione dei principi di combattimento delle applicazioni di ogni tecnica sono sviluppati con la collaborazione di uno sparring partner. È necessario un pad-man per esprimere e sviluppare la potenza reale di ogni tecnica offensiva appresa attraverso la pratica a solo della sequenza.
Passaggio 4: provare l’intera sequenza o i blocchi più corti a velocità reale per un numero programmato di volte. A questo punto il senso del nemico (la capacità di visualizzare un avversario) deve già essere ben sviluppato e ogni tecnica offensiva o difensiva dovrebbe esprimere un’elevata energia da battaglia (Phalang Yuth). Combattere e danzare diventano finalmente un’unica forma di espressione, artistica e potenzialmente distruttiva.
Una forma è un compendio di tecniche di combattimento, un sistema intelligente di conservazione e trasmissione di strategie e tattiche marziali testate in battaglia: tuttavia, per un praticante sincero e dedicato una forma rappresenta una fonte infinita di stimoli che rivela le sue sfaccettature in modi sempre diversi. In effetti, proprio come un buon libro che sembra “cambiare” in base all’umore del lettore, una forma di combattimento si adatta all’esecutore dandogli una sensazione diversa ogni volta che la esegue. Nelle parole del Maestro Mabuni: “Una forma non è fissa o immobile. Come l’acqua, è in continua evoluzione e si adatta alla forma del vaso che la contiene”. Per questo motivo, provare quotidianamente la forma Combat Muay Boran con lo spirito giusto, nutre il corpo e la mente di un Nak Muay con il miglior “cibo” tecnico e spirituale. Un praticante di Muay Boran trarrà grande beneficio da questa pratica: la sua abilità e il suo spirito combattivo saranno potenziati e, passo dopo passo, la sua comprensione dei segreti dell’Arte sarà accresciuta.

· Per maggiori informazioni: Combat Muay Boran – la guida ufficiale.