Visita il nostro archivio

Questo esercizio è fondamentale tra l’altro per:
a) apprendere correttamente le dinamiche dei colpi, soprattutto di pugno e di gomito;
b) sviluppare la precisione dei colpi, il timing ed il senso della distanza su un bersaglio mobile e di ridotte dimensioni;
c) creare, grazie alle indicazioni del maestro, i cosiddetti “automatismi” (la memoria del corpo) in fase di attacco e difesa;
d) aumentare la resistenza aerobica dell’atleta.