Combat Muay Boran


Elementi fondamentali

Combat: combattere, partecipare attivamente a una lotta, a una battaglia, per distruggere o prevenire, dal latino tardo combattĕre, composto di con- e battĕre, variante del latino batuere.
Muay: มวย in lingua thailandese; pugilato, lotta con colpi
Boran: โบราณ in lingua thailandese; antico, tradizionale
Perciò, il Combat Muay Boran è un sistema scientifico di combattimento, basato su tecniche e principi tradizionali di lotta originali della Thailandia, strutturato per la lotta a mani nude. Paragonato alle spettacolari esibizioni coreografate così popolari oggigiorno nei film di arti marziali e nelle dimostrazioni, il Combat Muay Boran si distingue per il suo obiettivo primario: mettere uomini e donne in condizione di combattere per difendere la propria incolumità.
La Muay Boran è praticata in tutte le filiali dell’IMBA (International Muay Boran Academy) nel mondo con un orientamento spiccato per il combattimento marziale. Il programma tecnico dell’IMBA è stato continuamente revisionato e perfezionato da quando l’Accademia Internazionale fu fondata nel 1993 da Arjarn Marco De Cesaris.
1 Combat Muay Boran





Il Triangolo del Combat Muay Boran:

ArtScienceSpirit Combat Muay Boran

L’approccio IMBA alla Muay Boran si basa su 3 Pilastri: Spirito, Scienza, Arte.

1. Lo Spirito si traduce nel Rispetto per i nostri antenati, i nostri maestri e i nostri colleghi praticanti. Il Wai Khru (la cerimonia in cui si testimonia il rispetto per i maestri) è una maniera formale per mostrare la nostra gratitudine verso i maestri del passato e gli insegnanti di oggi. Khru (Thai: ครุ dal Sanscrito Guru) è un termine thailandese che indica una persona che trasmette la conoscenza di una materia ai propri studenti. I Khru sono figure molto rispettate nella società thailandese: essi devono essere preparati nella loro materia e devono praticare standard morali molto elevati. Il loro obiettivo primario consiste nell’instillare nei loro studenti contemporaneamente valori morali e conoscenza tecnica. Un tale tipo di Khru normalmente gode del rispetto di tutti: dai suoi studenti in particolare ci si aspetta che mostrino sincero apprezzamento e gratitudine per i suoi insegnamenti, sottomettendosi alle sue istruzioni e consigli e obbedendo alle regole della sua scuola. Così facendo, l’insegnante viene messo in condizione di trasmettere la propria conoscenza nel migliore dei modi, efficacemente e saggiamente. Questo è il sistema tradizionale di insegnamento e di apprendimento della Muay Thai.
SPIRIT Combat Muay Boran

2. La Scienza del combattimento si estrinseca nella ricerca della massima Efficienza combattiva. La conoscenza dei punti vitali del corpo umano riveste un’importanza fondamentale. I praticanti devono imparare come colpire ma anche dove colpire e quando colpire. Imparare a colpire con potenza significa studiare le possibili applicazioni marziali dell’energia cinetica. Ogni combattente deve comprendere a fondo come un attacco potente è generato da:
a) Velocità del movimento
b) Trasferimento massimo della massa corporea
c) Slancio in avanti
d) Torsione delle spalle e delle anche
e) Spinta delle gambe

Il corpo umano è composto da diverse zone ossee resistenti che devono essere impiegate come armi naturali. D’altro canto, alcune aree del corpo sono vulnerabili agli attacchi portati con pugni, calci, ginocchiate, gomitate. Alcune di queste aree sono:
1. Occhi
2. Gola
3. Mento o mandibola
4. Sommità del capo
5. Plesso solare
6. Inguine
7. Spina dorsale-vertebre cervicali
8. Spina dorsale-vertebre toraciche

SCIENCE Combat Muay Boran

3. La Muay Boran è un’antica Arte di combattimento; studiare questa disciplina vuol dire allenarsi duramente per raggiungere una Forma perfetta. La ricerca della bellezza estetica nell’esecuzione delle tecniche marziali è molto importante perché conduce inevitabilmente ad una maggiore efficienza combattiva. Una Forma migliore si può ottenere attraverso una pratica intensiva delle tecniche a vuoto.
Attraverso una pratica sistematica a solo, ogni praticante può migliorare le proprie capacità, in particolare:
a. Flessibilità
b. Fluidità
c. Economia di movimento
d. Coordinazione
e. Simmetria
f. Resistenza cardiovascolare
g. Velocità
h. Relazione armonica tra i vari distretti corporei
ART Combat Muay Boran


Istruttori Combat Muay Boran

1. Paolo Savini-Empoli-ITA
2. Emanuele Cinili-San Cesareo-ITA
3. Francesco Maria Graziano-Roma-ITA
4. Roberto Busnelli-Bologna-ITA
5. Maria Grazia Vallone-Roma-ITA
6. Giuseppe Ferrise-Roma-ITA
7. Roberto Frattini-Pozzuoli-ITA
8. Saverio Saudino-Caserta-ITA
9. Tony Sansaro-Fiumucino-ITA
10. Imma Palmieri-Modena-ITA
11. Sergio Donato-Roma-ITA
12. Riccardo Del Gobbo-Macerata-ITA
13. Massimo Mariucci-Macerata-ITA
14. Niccolò Anzalone-Roma-ITA
15.Gustavo Perez Hernandez-Mexico
16.Gkitsas Theodoros-Greece
17.Ferdinando Abreu-Portugal
18.Nasos Argyropoulos-Greece
19.Laurent Dobler-Suisse
20.Giuseppe Cecchini-San Cesareo-ITA
21.Nicola Paolucci-Fossacesia-ITA
22.Davide Di Ienno-Fossacesia-ITA
23.Emanuele Sawada-Perugia-ITA
24.Sandro Masci-Perugia-ITA
25.Stefano Bacchi-Perugia-ITA
26.Ciro Crauso-Avellino-ITA
27.Gaetano Bottiglieri-Avellino-ITA
28.Sandro Farati-Firenze-ITA
29.Silvio La Ratta-Cosenza-ITA

I principi tecnici fondamentali del Combat Muay Boran

Il prerequisito per comprendere appieno e per applicare correttamente le 78 Chern Muay o strategie avanzate di combattimento del Combat Muay Boran, illustrate nella Guida Ufficiale di questo Sistema, è la conoscenza approfondita dei fondamentali della Muay Boran. Ogni stile siamese tradizionale è costruito secondo una simile struttura: l’effettiva applicazione delle tecniche si fonda su un insieme di solidi principi educativi che aiutano gli allenatori a produrre Nak Muay (thai boxers) tecnicamente completi. Queste solide fondamenta vengono solitamente definite come Mae Mai o Tecniche Madre. Ogni strategia avanzata di combattimento risulta essere il prodotto di una corretta applicazione di tali elementi fondamentali.
Le quattro Mae Mai del Combat Muay Boran sono le seguenti:


Guida al Combat Muay Boran

del Gran Maestro Marco De Cesaris

copertina combat muay boran Combat Muay Boran

Il Combat Muay Boran rappresenta un approccio pratico allo stile tradizionale di combattimento originale della Tailandia, strutturato scientificamente per la lotta a mani nude. Paragonato alle spettacolari esibizioni coreografate così popolari oggigiorno nei film di arti marziali e nelle dimostrazioni, il Combat Muay Boran si distingue per il suo obiettivo primario: mettere uomini e donne in condizione di combattere per difendere la propria incolumità. La Muay Boran, come è insegnata in tutte le scuole dell’International Muay Boran Academy nel mondo è totalmente orientata al combattimento marziale. Il programma tecnico dell’IMBA è stato minuziosamente revisionato e perfezionato da quando l’Accademia fu fondata da Arjarn Marco De Cesariis nel 1993. Le tecniche illustrate si basano sull’antico stile di combattimento Chern Muay: l’uso aggressivo delle 9 armi naturali del corpo (Nawarthawooth) per attaccare, difendersi e contrattaccare. Inoltre, nel presente volume viene mostrato l’impiego dei quattro principali sistemi di attacco tradizionali: Tum (Proiettare), Tap ( Schiacciare), Chap (Afferrare), Hak (Spezzare).


L’AUTORE
Bramarjarn Marco De Cesaris
E’ praticante di Muay Thai dal 1978 ed è insegnante di Muay diplomato presso il Ministero dell’Educazione della Tailandia (nell’anno 1991). Nell’anno 2012 è stato insignito ad Ayuddhaya del grado di “Bramarjarn” o Gran Maestro (15° Khan, contraddistinto dal famoso Mongkon d’oro), il massimo livello tecnico per un insegnante di Muay Thai. Direttore Tecnico internazionale e fondatore dell’International Muay Boran Academy (IMBA) nell’anno 1993; l’IMBA è la principale organizzazione che si occupa della diffusione dell’Arte della Muay Thai Boran nel mondo. Attraverso l’Accademia Internazionale, i l Maestro De Cesaris ha introdotto l’Antica Arte Marziale Siamese in Italia, in Europa e in America Latina. E’ stato giudice ed arbitro di Muay Thai, organizzatore di competizioni nazionali ed internazionali e dal 1989 al 2000 è stato allenatore di thai boxers professionisti, tra cui 8 Campioni del Mondo ed Intercontinentali e 3 campioni d’Europa. Nell’anno 2005 ha messo a punto una versione scientifica del Muay Lert Rit (Close Combat militare) adattato agli usi civili, che è diventata parte integrante del programma tecnico dell’IMBA, insieme al Combat Muay Boran, la versione più combattiva dell’Arte Marziale tradizionale tailandese e al Muay Pram, il micidiale grappling siamese.

lettera ambasciatore ita montata copia Combat Muay Boran

Updates

Visita il nostro archivio